Blog

Come far crescere un sito web: i consigli di Google

Come far crescere un sito web senza troppe difficoltà ? Nell’articolo che segue, una guida costruita sui consigli di Google.

Molte volte, pur essendo sicuri di essere in possesso di tutti quanti gli strumenti necessari alla realizzazione di un sito web, si incontrano delle difficoltà in grado di mettere in crisi l’intero progetto.

Sebbene il posizionamento di un sito internet venga il più delle volte fatto dipendere da delle linee guida precise, sono diverse le ragioni per le quali il successo di quest’ultimo può comunque tardare ad arrivare.

Capita infatti che, pur avendo profuso tantissimo impegno nella realizzazione di un blog di qualità, il progetto fatichi a decollare.

Per fortuna, sono diversi i suggerimenti da poter applicare per provare a risollevare le sorti di un’iniziativa digitale. Quella che vi proponiamo oggi è una strategia costruita sui suggerimenti di John Mueller, il Senior Webmaster Trends Analyst di Google.

Scopriamo di più.

Come far crescere un sito web secondo Senior Webmaster di Google

  1. Osservare il quadro generale
    Molte persone, nella realizzazione di una strategia ottimale volta ad aumentare la visibilità del proprio sito, si focalizzano unicamente sulla costruzione di una buona rete di backlink. Chi ha già confidenza con le tecniche SEO, saprà che i backlink sono molto importanti. Ciononostante, come ricorda John Mueller, essi non sono tutto. Il consiglio è di guardare il quadro generale e di non focalizzarsi solo sui link. Stando a quanto riportato dal Senior Webmaster di Google, inoltre, da qualche tempo il motore di ricerca utilizza per il posizionamento anche i link nofollow.

  2. Migliorare il sito
    John Muller ha anche dichiarato che un sito appena messo in rete dev’essere inteso come un’attività appena lanciata sul mercato. Contare solo su passaparola – da questo punto di vista – non assicura alcun successo. Quello che bisogna fare, invece, è investire e migliorare l’attività con un attento operato quotidiano. Ecco perché occorre porre l’accento sulla qualità dei contenuti e non più unicamente sui backlink. Un modo per migliorare il sito potrebbe essere quello di rendere quindi più performanti i contenuti e di tenere d’occhio i competitors.

  3. La promozione
    Un altro consiglio utile che è possibile trarre dalle ultime dichiarazioni rilasciate dal rappresentante Google è quello di puntare molto sulla promozione, di cui possiamo ad esempio occuparci personalmente attraverso i canali social. Bisogna però essere attivi e proporre contenuti qualificati ai propri utenti riuscendo a catturare la loro attenzione e il loro interesse con l’obiettivo di vendere prodotti e/o servizi. Per utilizzare i social nel miglior modo possibile è necessario creare un calendario editoriale che deve essere studiato in anticipo. Bisogna avere un profilo social ricco di informazioni e contenuti aggiornati.
    Ogni azienda necessita di utilizzare specifici social network e per comprendere quali sono i canali più adatti alla comunicazione bisogna studiare il pubblico in target.
    Pubblicando contenuti interessanti gli utenti si riuscirà ad incrementare l’engagement e la Brand Awareness.
Tags: , , ,

CONTATTAMI

PER UNA CONSULENZA GRATUITA

Mi occuppo di realizzazione realizzazione siti web, graphic eesign e conaulenza SEO a Messina.